Il Comune di Parma diventa più trasparente


PARMA, 16 DIC. 2011 – Il commissario straordinario del comune di Parma Mario Ciclosi ha deliberato significative modifiche allo statuto del Comune di Parma per aggiornarlo e per introdurre principi e norme in materia di trasparenza, legalità, efficienza, controllo dell’attività e del funzionamento del Comune. In particolare, si è intervenuto per qualificare meglio il rapporto e i controlli sulla gestione delle società e degli Enti partecipati, con norme che vanno nella direzione di assicurare la migliore accessibilità ai dati e alle informazioni, nonché l’applicazione del regime delle incompatibilità per quel che riguarda il conferimento degli incarichi, la pubblicizzazione dei compensi e le prerogative dei servizi pubblici.Sono state introdotte, inoltre, norme che assicurino il rispetto del patto di stabilità interna anche nei riguardi delle società cosiddette "in house" e di quelle "miste" a partecipazione pubblico-privata e l’osservanza delle norme del Codice dei contratti nei riguardi delle attività di acquisto di beni e servizi delle società stesse. Il Comune, tramite il Servizio Personale, pubblicherà sul proprio sito, nel rispetto della normativa dei dati personali, la retribuzione annuale, il curriculum vitae, gli indirizzi di posta elettronica certificata e i numeri telefonici a uso professionale di amministratori e dirigenti.Inoltre, renderà noti i tassi di assenza e di maggiore presenza del personale. Lo stesso obbligo vale anche per il personale delle società e degli Enti partecipati. Infine saranno attribuite su base provinciale le funzioni del Difensore civico mediante convenzione tra Comune e Provincia, che fissa le modalità di nomina, di revoca e di conferma, l’organizzazione del servizio e i relativi oneri a carico della comunità provinciale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet