Il centrodestra modenese cerca il “golpe”: non riconosciamo Pighi sindaco


MODENA, 13 GIU.2009 – Non si rassegna il Pdl modenese alla vittoria al primo turno (sia pure per un centinaio di voti) del sindaco Giorgio Pighi (Pd).Per noi Pighi non è sindaco. Così, con la stessa frase ma in due distinti comunicati, Pdl e Lega nord non accettano il responso a Modena del riconteggio che ha confermato il sindaco Giorgio Pighi (Pd) al primo turno. "Nessuna delle nostre richieste è stata accolta", rileva la deputata modenese Isabella Bertolini (Pdl) che aveva chiesto, "con l’appoggio di Pdl, Idv e Lega Nord", di aprire "le tabelle di scrutinio e conteggiare voto per voto quelle attribuite ai candidati sindaci. Questo ci è stato negato. E’ uno scandalo ed una vergogna per la tradizione democratica di Modena". Così, "andremo avanti presso le sedi giurisdizionali per fare emergere una verità negata". Fino ad allora, "per noi Pighi non è il sindaco di Modena", perché ci sono "verbali illeggibili, incompleti, pasticciati, già emersi nelle prime verifiche". Anomalie evidentemente giudicate non rilevanti dalla commissione elettorale presieduta dal magistrato Domenico Pasquariello.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet