Il caldo non dà tregua


BOLOGNA, 12 LUG. 2010 – Il bollente weekend che ci siamo appena lasciati alle spalle non era nient’altro che un antipasto. Il caldo soffocante che ha avvolto Bologna nel fine settimana non finisce qui, perchè nuove ondate sono in arrivo sull’Italia e in particolare sulle regioni centro-settentrionali. Se oggi sono soltanto due le città in cui l’allerta ha raggiunto il livello massimo, domani si registreranno temperature record anche sotto le Due Torri e in altri due centri urbani del nord del Paese e mercoledì in sette. Secondo il bollettino sulle ondate di calore del Dipartimento della Protezione Civile, che monitora la situazione in 27 città italiane, oggi si registra un allerta di livello 3 – quello massimo, in cui si prevedono "condizioni meterologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi" nei quali "é necessario adottare interventi di prevenzione mirati alla popolazione a rischio" – a Bolzano e Genova, mentre Bologna, assieme a Torino, Roma, Perugia, Firenze e Brescia, si ferma al livello 2, quello in cui comunque vi sono "temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio". Per quanto riguarda domani, invece, in Emilia-Romagna l’allerta passa di grado, e arriva a livello 3 come a Bolzano, Genova e Roma, mentre Trieste, Torino, Perugia, Milano, Firenze e Brescia rimarrano ad allerta 2. Situazione che si protrarrà anche mercoledì, quando nel nostro Paese si registrerà il top delle ondate di calore. A Bologna – oltre che a Bolzano, Brescia, Firenze, Genova, Roma e Torino – l’allerta continuerà ad essere al livello massimo. In altre sei città – Trieste, Rieti, Perugia, Milano, Frosinone e Campobasso – si attesterà invece al livello 2.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet