Il Brasile beve vino emiliano-romagnolo


BOLOGNA, 15 LUG. 2011 – Missione brasiliana per il vino dell’Emilia-Romagna alla conquista del mercato brasiliano. Unioncamere Emilia-Romagna e l’assessorato regionale all’agricoltura hanno organizzato un workshop a San Paolo per fa incontrare una decina di imprese nostrane con 30 operatori brasiliani del settore, importatori, ristoratori o addetti alla grande distribuzione. Nel Paese sudamericano il consumo medio pro capite di vino è in sensibile crescita, ed è molto forte l’appeal per quello italiano e più in generale per la gastronomia tricolore. A sostegno dell’iniziativa commerciale, è prevista infatti anche una degustazione dei prodotti d’eccellenza emiliano-romagnoli – dal prosciutto di Parma al Parmigiano Reggiano, dall’aceto balsamico tradizionale di Modena e Reggio Emilia all’olio extravergine di oliva dop delle colline di Romagna e Brisighella – accompagnati da prodotti locali brasiliani e ai vini emiliano-romagnoli delle imprese presenti. L’iniziativa, a cura dell’assessorato regionale all’agricoltura nel progetto "Deliziando", aveva lo scopo di dimostrare che i vini e i prodotti emiliano-romagnoli si sposano bene con le ricette della cucina internazionale, e brasiliana in particolare.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet