Il boro al posto del piombo,la sfida di Ascot


MODENA, 30 LUG. 2013 – Eliminare completamente il piombo dagli smalti ceramici. E’ questa la sfida del gruppo Ascot, che assieme all’Università di Modena e Reggio e al colorificio Colorobbia ha dato il via nel 2011 al progetto Lead-Coloured Lead-Free. L’obiettivo è duplice: preservare la salute dei propri dipendenti e migliorare le emissioni, facendo convivere innovazione e ambiente. Anche il boro però presenta delle difficoltà: è un materiale che costa di più e che, soprattutto, è estremamente volatile. Per questo Ascot ha messo a punto assieme all’Università varie prove, per definire la fritta ceramica migliore da utilizzare come base in un particolare processo di fusione a due stadi. Il progetto pilota, sostenuto anche dall’Unione Europea nell’ambito del programma Life, è in fase di conclusione. Ma la sfida di Ascot non finisce qui.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet