Il 2012 di Rimini, all’insegna dei grandi eventi


RIMINI, 16 MAR. 2011 – Sono cinque gli assi prioritari di intervento individuati dalla Giunta provinciale di Rimini, che oggi ha approvato le linee e le priorità strategiche e le iniziative di promozione del territorio per il 2012. Si va dalla qualificazione e innovazione di prodotto alla destagionalizzazione, dall’internazionalizzazione – con azioni mirate che il prossimo anno interesseranno Germania, Svizzera, Austria, Gran Bretagna, Russia e Benelux – alla valorizzazione dell’entroterra. E, per finire, al potenziamento e l’ottimizzazione dei grandi eventi.In quest’ultimo campo, il comune romagnolo continua ad andare a braccetto con San Marino, grazie alle due Fondazioni delle Casse di Risparmio locali. L’evento riminese per il 2012 è "Da Raffaello a Kandisky", e sarà ospitato a Castel Sismondo. Un excursus su 500 anni di pittura: per ogni secolo sarà esposto quanto di meglio si possa reperire nei musei di mezzo mondo, continuamente visitati dall’organizzatore Marco Goldin, patron della società Linea d’ombra, per chiedere in prestito i capolavori necessari. Per quanto riguarda il Titano, si tratta di un’esposizione – già annunciata ieri – di 25 dipinti di grandi pittori americani del ‘900, ‘Da Hopper a Wahrol’ con opere significative di artisti che hanno fatto la storia della pittura del XX secolo. Tra le chicche, a San Marino si potrà ammirare un grande ritratto di Jacqueline Kennedy firmato da Andy Wahrol, mentre a Rimini arriverà il ‘Gesu’ con Marta e Marià di Johannes Vermeer, il più grande dei soli 36 quadri ufficialmente attribuiti al pittore olandese in vent’anni di attività. Entrambe le esposizioni si apriranno il 21 gennaio e si chiuderanno il 6 giugno. Molto soddisfatti della collaborazione con Linea d’ombra i presidenti delle Fondazioni bancarie, Massimo Pasquinelli (Rimini) e Tito Masi (San Marino), poiché da anni le grandi mostre di Goldin portano turisti in riviera e sul Titano. Le mostre in corso a San Marino ("Monet, Cezanne, Renoir e altre storie di pittura in Francia") e a Rimini ("Parigi, gli anni meravigliosi") si chiuderanno il 27 marzo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet