Il 2010 inizia con Big Luciano


MODENA, 29 DIC. 2009 – Un docu-film sulla vita di Luciano Pavarotti. Comincia così la programmazione 2010 di Raidue, che ha deciso di dedicare al tenore l’intera prima serata di Capodanno. All’interno di "Serata Pavarotti", verrà trasmesso "La voce degli angeli", un documentario che attraverso l’utilizzo di brevi fiction, racconta gli episodi legati all’infanzia e alla prima giovinezza del maestro. Si parte dal rapporto coi genitori: il padre Fernando, anche lui tenore della Corale "Rossini" di Modena e la madre che convinse Luciano a proseguire gli studi di canto anziché scegliere la strada di insegnante di educazione fisica all’Isef di Roma. Si passa, poi, all’incontro con Beniamino Gigli, alle lezioni di canto col maestro Arrigo Pola e alle prime esperienze di Luciano come insegnante di educazione fisica. Il documentario conduce nei luoghi del maestro: da Modena, dove è nato e vissuto, a Reggio Emilia, dove debuttò nel ruolo di Rodolfo ne "La Boheme", fino al resoconto dei successi nei loggioni di tutto il mondo, i concerti insieme agli altri due grandi tenori, Plácido Domingo e José Carreras, la rassegna annuale “Pavarotti and friends“. Numerose interviste raccontano l’artista e l’uomo: la moglie Nicoletta Mantovani, Luca Cordero di Montezemolo, Raina Kabaivanska, Luciano Ligabue, Gianni Morandi, Milly Carlucci e Gabriella Pavarotti, sorella del maestro. Dalle loro preziose testimonianze un’immagine inedita del maestro. E non mancherà, ovviamente, il grande spazio alla musica e alle arie che Luciano Pavarotti ha interpretato con la sua straordinaria voce, la quale – come qualcuno disse – è appunto quella degli angeli."Sono davvero felice di fare gli auguri per l’Anno Nuovo al pubblico di Raidue con la Serata Pavarotti", dice il direttore di Raidue Massimo Liofredi. "E’ un programma nuovo per la tv, che attraverso la contaminazione di generi musicali e l’uso della docu-fiction si propone di far conoscere Pavarotti al grande pubblico e di ricordarlo al pubblico degli appassionati". "Sono grato alla Mantovani – ha aggiunto Liofredi – per la disponibilità e la sensibilità manifestata nell’occasione: grazie a lei e agli amici abbiamo potuto raccontare le tappe della vita del Maestro. Un racconto commovente". "Ringrazio Raidue e tutta la Rai – ha sottolineato poi Nicoletta Mantovani – perché si sono ricordati di Luciano in questa circostanza. Ha amato l’Italia con passione e affetto sinceri: sono certa che il nuovo anno sarà ricco di soddisfazioni per tutti all’insegna delle note di Luciano".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet