Igd Siiq spa annuncia offerta di scambio titoli obbligazionari


Il Consiglio di Amministrazione di Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A. (“IGD” o la “Società”) riunitosi in data odierna, ha approvato: l’emissione di nuovi titoli obbligazionari senior, non garantiti, a tasso fisso per un importo massimo complessivo pari ad Euro 294.900.000 e con scadenza 21 aprile 2022 (le “Nuove Obbligazioni”); la promozione di un’offerta di scambio rivolta ai portatori dei titoli obbligazionari “€144,900,000 4.335 per cent. Notes due 7 May 2017” (ISIN: XS0927738418) (le “Obbligazioni con Scadenza 2017”) e “€150,000,000 3.875 per cent. Notes due 7 January 2019” (ISIN: XS1059383064) (le “Obbligazioni con Scadenza 2019”) in circolazione (le “Obbligazioni Esistenti”) emessi dalla stessa IGD, avente come corrispettivo le Nuove Obbligazioni (l’“Offerta di Scambio”). L’Offerta di Scambio è unicamente rivolta ai portatori delle Obbligazioni Esistenti in Italia e all’estero, in assenza di specifica autorizzazione in conformità alle disposizioni di legge e regolamentari applicabili ovvero in deroga rispetto alle medesime disposizioni (con esclusione degli Stati Uniti d’America, ai sensi del Regulation S dello United States Securities Act del 1933 come successivamente modificato) (i “Portatori”). L’Offerta di Scambio è svolta in Italia in regime di esenzione dall’applicazione delle disposizioni di legge e regolamentari in materia di offerta pubblica di acquisto e di scambio ai sensi dell’art. 101-bis, comma 3-bis del D. Lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998, come successivamente modificato e dell’art. 35-bis, comma 4, del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato. L’Offerta di Scambio sarà effettuata secondo i termini e alle condizioni stabiliti nell’Exchange Offer Memorandum approvato dal Consiglio di Amministrazione e disponibile a partire dalle ore 12:00 dell’8 aprile 2015 presso i Dealer Managers e l’Agente di Scambio (il “Memorandum”). Il presente comunicato deve essere letto congiuntamente al Memorandum. Ai termini con iniziale maiuscola utilizzati ma non definiti nel presente comunicato deve essere attribuito il significato ad essi dato nel Memorandum, salvo che il contesto richieda diversamente.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet