Igd, bene trimestrale


Il Consiglio di Amministrazione di IGD – Immobiliare Grande Distribuzione SIIQ S.p.A. (“IGD” o la “Società”), uno dei principali player in Italia nella proprietà e gestione di Centri Commerciali della Grande Distribuzione Organizzata e quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana, riunitosi in data odierna sotto la Presidenza di Elio Gasperoni, ha esaminato e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2017.

I ricavi complessivi consolidati ammontano a ca. 35,4 milioni di euro, in crescita del +4,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

In particolare, i ricavi da attività locativa, pari a 33,9 milioni di euro, hanno registrato un incremento del +3,9% con una variazione dovuta: per ca. 0,4 milioni di euro alla crescita like for like (+1,3%) in Italia. Crescono le gallerie (+2,0%) e sono in linea rispetto all’anno precedente gli ipermercati; ancora marginale l’impatto dell’inflazione per ca. 0,9 milioni di euro, ai maggiori ricavi sul perimetro non omogeneo (Centro Maremà a Grosseto inaugurato a fine ottobre 2016), per ca. 0,1 milioni di euro, ai maggiori ricavi like for like della Romania (+6,8%)

Anche i ricavi da servizi sono in crescita (+21,4%) e ammontano a 1,5 milioni di euro.

L’Ebitda della gestione caratteristica è pari a 25,0 milioni di euro, in crescita del 5,8% rispetto al 31 marzo 2016. Diminuisce ulteriormente l’incidenza dei costi operativi sui ricavi caratteristici e dunque l’Ebitda Margin della gestione caratteristica si attesta al 70,7%, in incremento di quasi un punto percentuale rispetto allo scorso anno. L’Ebitda caratteristico Freehold (relativo al perimetro immobiliare di proprietà) raggiunge il 79,9%, in crescita di 70 punti base rispetto a marzo 2016.

La gestione finanziaria è in diminuzione (-2,3%) a 9,1 milioni di euro, nonostante l’incremento della PFN media, dovuto a investimenti e acquisizioni nel periodo (Maremà di Grosseto acquisito a fine 2016): il risultato è frutto delle recenti attività di liability management, oltre al decremento del nozionale di alcuni IRS. Si conferma quindi il percorso di riduzione del costo medio del debito 3,1% ( vs 3,3% a marzo 2016).

L’Utile Netto di competenza del Gruppo del periodo ammonta a 14,3 milioni di euro, in crescita rispetto ai 12,7 milioni dello stesso periodo del 2016 (+13%)

Il Funds From Operations (FFO) è pari a 15,6 milioni di euro, in crescita del 10,2% rispetto ai primi tre mesi del 2016. Il Gruppo conferma gli obiettivi di crescita per l’intero 2017, comunicati a febbraio, (+18/19% a fine 2017).

La Posizione Finanziaria Netta del Gruppo IGD al 31 marzo 2017 , pari a – 1.046,8milioni di euro, come sopra ricordato è incrementata rispetto a marzo 2016 (- 984,2 milioni di euro) a seguito degli investimenti e acquisizioni effettuate. Al contempo risultano in lieve miglioramento gli indicatori di struttura finanziaria quali il gearing ratio (0,95 x) e il Loan to Value (47,9%).

E’ proseguito il positivo andamento delle attività di commercializzazione già registrato nel corso dei precedenti trimestri: in Italia sono stati sottoscritti 36 contratti tra rinnovi e turn over con upside medio del +3,8%; in Romania i 134 contratti rinnovati hanno registrato un upside pari al +2,8%.

Nel corso dei primi 2 mesi del 2017 si è assistito a una contrazione nelle vendite degli operatori; tali risultati sono dovuti a un effetto calendario (1 weekend e una domenica di chiusura a gennaio e un giorno in meno a febbraio) e a un effetto climatico (forti nevicate nel mese di gennaio nelle regioni centrali) ma sono stati più che bilanciati da un ottimo andamento nel mese di marzo. Le vendite operatori gallerie Italia si attestano a +1,1%, mentre gli ingressi fanno registrare un -2,7% rispetto all’anno precedente.

Continua il consolidamento ingressi in Romania, (+0,6%).
Stabile l’occupancy media, pari al 97,2% in Italia e al 96% in Romania.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet