IFS, da Carpia Pitti Immagine Uomo


MODENA, 18 GEN. 2013 – pochi mesi dalla sua nascita e a seguito di una intensa campagna promozionale volta a far comprendere alle aziende del fashion l’importanza di un percorso di internazionalizzazione, sono entrate nel vivo le attività operative di Italian Fashion Selection, la Joint Venture creata da Octagona, società di consulenza che si occupa di internazionalizzazione d’impresa, e da Jolty, azienda di consulenza focalizzata nel settore della moda.IFS ha preso parte infatti all’ultima edizione di Pitti Immagine Uomo, svoltasi dall’8 all’11 gennaio a Firenze presso la Fortezza da Basso. La fiera, che si configura tra le kermesse più importanti nel panorama europeo per quanto riguarda il settore abbigliamento e accessori per uomo, rappresenta un’importante occasione per la presentazione delle nuove collezioni delle imprese italiane e internazionali della fascia alta e risulta particolarmente apprezzata dagli operatori degli Stati Uniti e del Giappone, a conferma della sua vocazione internazionale.Nello specifico, durante la kermesse Italian Fashion Selection (Joint Venture creata da Octagona, società di consulenza che si occupa di internazionalizzazione d’impresa, e da Jolty, azienda di consulenza focalizzata nel settore della moda) ha gestito le operazioni di incoming di compratori statunitensi nei confronti di diversi brand clienti, tra cui si segnalano 2Men e 2Women, Memory’s, progetto vintage di grande ricerca, presenti nella sezione Ynformal, e Haikure, nella sezione Urban Panorama.Secondo Paolo Galli e Alessandro Fichera di IFS, “i buyer americani accompagnati sono rimasti particolarmente colpiti dalla produzione dei nostri clienti. Emerge in particolare un’attenzione ad un prodotto di ricerca, in grado di riempire il gap esistente tra i grandi designer e il prodotto di fascia medio alta di produzione americana. Riteniamo che questo segnale rappresenti una grande opportunità per le aziende italiane al fine di equilibrare un trend positivo rispetto al mercato domestico (italiano ed europeo)”.In un contesto internazionale ormai caratterizzato dall’emergere di nuove potenze, anche il settore della moda è attraversato da dinamiche che ne stanno cambiando la fisionomia, e si reputa opportuno per le aziende del made in Italy un deciso cambio di strategia per poter rimanere al passo con i tempi e non perdere significative quote di mercato in uno scenario sempre più difficile e concorrenziale. Proprio per tali motivi, IFS, grazie alla presenza di propri canali di vendita diretti e di numerosi contatti su mercati ad alto sviluppo e mercati emergenti, tra cui Stati Uniti, India e Russia, intende supportare le imprese del comparto interessate ad attività di internazionalizzazione.Il prossimo step di IFS riguarderà l’accompagnamento di diverse aziende alla fiera Designer&Agents Man che si svolgerà a New York dal 21 al 23 Gennaio, al fine di valutare concretamente le opportunità di business presenti e portare i prodotti dell’azienda nelle 50-100 top boutique statunitensi.IFS oltre alle attività legate alla stagione A/I 2014, sta già lavorando in modo significativo sulla prossima stagione. Molte sono le aziende che chiedono di essere inserite tra i marchi della selezione e alcune nuove opportunità Paese saranno presentate a breve per generare ulteriori spazi di business a favore dei clienti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet