Idea Italiana, la prima rete emiliana nella comunicazione


Unire idee e competenze per accorciare la filiera, ridurre i costi e ottimizzare i profitti, aumentando la competitività di ogni singola impresa sul mercato. In una terra ricca di talenti imprenditoriali ma poco incline al gioco di squadra, un gruppo di aziende specializzate in comunicazione ha intrapreso la rotta delle cosiddette “reti d’imprese”: studi fotografici e laboratori 3D, designer ed esperti in grandi eventi, videomaker e produttori di software hanno dato vita a “Idea Italiana”, una rete che ha già accalappiato clienti del calibro di Ferrari e Barilla. E per dimostrare agli imprenditori nostrani che giocare di squadra si può, “Idea Italiana” ha individuato il testimonial ideale nell’ex campione di volley Franco Bertoli. Exprimo, Fabio Caselli Design, Genius Progetti, Studio Effetto, New Logic, Tredigraph, Caleidoscopio: sette imprese che hanno messo insieme le competenze di quindici senior manager e cinquantacinque dipendenti per puntare in alto. In questo caso l’Idea Italiana suggerita dal nome è che la sfida delle piccole e medie imprese ai grandi mercati sia possibile solo attraverso l’unione delle forze.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet