I vini emiliano-romagnolisbarcano in Russia


IMOLA (BO), 11 FEB. 2013 – Da oggi al 15 febbraio l’Enoteca Regionale Emilia-Romagna è presente assieme a sei produttori alla ventesima edizione di Prodexpo, la maggiore fiera del settore alimentare e bevande per i mercati di Russia ed Europa dell’Est. Con una superficie 80.000 metri quadrati e oltre 56.000 visitatori Prodexpo è appuntamento importante per proporsi a un mercato estremamente complesso e dinamico quale è quello russo. Dal 1995 al 2010 in Russia i consumi sono aumentati del 2,5%, una tendenza questa tuttora in atto grazie all’allargamento della classe media non solo a Mosca e San Pietroburgo ma anche nelle più ricche regioni del paese. I produttori di Lambrusco presenti in fiera con un proprio stand, come Ariola (Parma), Chiarli (Modena), Donelli Vini (Reggio Emilia) e Medici Ermete & Figli (Reggio), sono pronti a cavalcare le opportunità offerte dallo spostamento del gusto verso vini più secchi. Altre due cantine, il Gruppo Cevico (Ravenna) e le Cantine Sgarzi (Bologna), promuovono i loro Sangiovese o il loro Pignoletto Spumante, che risponde alla preferenza dei russi per le bollicine. Oltre ad accompagnare le cantine nell’organizzazione della presenza all’esposizione, Enoteca Regionale Emilia-Romagna ha allestito un banco d’assaggio con i vini di altre aziende interessate a stringere accordi commerciali su questo mercato.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet