I vincitori del premio Innovazione ICT Emilia-Romagna 2011


1. SISTEMI GESTIONALI INTEGRATIVALMEX (Produzione di scambiatori di calore) per l’implementazione di un nuovo ERP internazionale sviluppato con Infor che ha rappresentato un investimento rilevante per il valore strategico e l’impatto sull’organizzazione. 2. SISTEMI GESTIONALI VERTICALICORRADINI (Vendita di materiale idrotermosanitario), che grazie all’estensione della copertura funzionale del proprio sistema gestionale, sviluppato con Aive – business partner IBM, ha raggiunto un migliore controllo delle performance commerciali, logistiche e economico-finanziarie.3. BUSINESS INTELLIGENCEERIDANIA SADAM (Zuccherificio), per il nuovo sistema di Business Intelligence implementato con Sedoc – business partner IBM, che ha migliorato la rapidità nell’elaborazione del conto economico aziendale, supportando maggiormente i Vertici aziendali nel processo decisionale.4. FATTURAZIONE ELETTRONICA E DEMATERIALIZZAZIONEGRUPPO ESSEPIENNE (settore sanitario), per la piattaforma di gestione documentale attraverso cui ha migliorato l’efficienza dei processi di back office e il livello di servizio per i pazienti5. ARCHIETTURE IT E CLOUD COMPUTINGPRIMA INDUSTRIES (componentistica per veicoli industriali), che ha consolidato l’infrastruttura IT insieme a Gruppo Filippetti – busines partner Oracle, razionalizzando gli investimenti in nuovo hardware e ottimizzando la manutenzione dei sistemi informativi6. SISTEMI DI COMUNICAZIONE AVANZATILAMBORGHINI (vetture sportive di lusso), per aver adottato, grazie alla collaborazione con Fastweb, un’infrastruttura di rete basata su collegamenti veloci e affidabili, migliorando la collaborazione di filiera.Le tre imprese che si sono aggiudicate il Premio Made in E.R.:Rsens che produce e distribuisce un dispositivo in grado di rilevare il gas Radon, seconda causa principale di insorgenza del tumore al polmoneOL3 Solutions, che propone soluzioni per promuovere l’integrazione dei servizi di business e sostenere le aziende nella realizzazione dei piani di ottimizzazione, fornendo strumenti e metodologie innovative che combinano efficienza, flessibilità e facilità d’uso.ReMembrane, il cui scopo è quello di migliorare la qualità dei modelli sperimentali utilizzati nei laboratori biologici, attraverso la modernizzazione della tecnologia delle colture cellulari.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet