I Quintorigo a Correggio suonano Charles Mingus


CORREGGIO (RE), 11 AGO. 2009 – Prosegue a gran ritmo Mundus, il festival organizzato da Provincia di Reggio Emilia e Ater (Associazione Teatri Emilia-Romagna). A Correggio mercoledì 12 agosto arrivano i Quintorigo per uno spettacolo che è un omaggio al grande padre del jazz Charles Mingus. “Quintorigo Play Mingus” è infatti il titolo dell’ultimo album del gruppo, un progetto che ha raccolto molti riconoscimenti tra cui la vittorio del concorso Top Jazz 2008.Il cortile del Palazzo dei Principi di Correggio è dunque pronto ad accogliere una delle migliori formazioni live in circolazione in Italia al momento (inizio concerto ore 21.30, ingresso gratuito). Quintorigo play Mingus è una rilettura moderna ed affascinante di uno dei geni più innovativi del jazz moderno, Charles Mingus (1922-1979) che fu un autentico genio del jazz lasciando un’impronta indelebile nella storia della musica del ‘900, un’influenza imprescindibile sui musicisti contemporanei, un’ eredità preziosa per tutti coloro che oggi suonano, amano ed ascoltano jazz.A 30 anni esatti dalla scomparsa del grande artista, il progetto Quintorigo play Mingus, nasce da un amore incondizionato da parte del gruppo nei confronti, non soltanto del musicista, ma anche dell’uomo Charles Mingus. Nei concerti infatti, molto curati anche nelle scenografie, vengono suonati gli arrangiamenti in stile Quintorigo dei brani più celebri di Mingus e presenti anche nel disco, affiancati dalle letture di alcuni passi significativi della sua autobiografia e dalle proiezioni su maxi schermo di documentari e stralci di concerti, ai quali si sovrappone intrecciandosi il commento – accompagnamento – contrappunto. Il tutto incorniciato in una raffinata scenografia fatta di pochi oggetti, luci e costumi che fonde vintage, postmoderno, tecnologia, old-fashion e cool. Il risultato agli occhi del pubblico è una sorta di coinvolgente e poetico dialogo fra Quintorigo e Mingus, fra jazz e contaminazioni, fra musica vecchia e nuova, fra passato e contemporaneità, dove sarà possibile leggere uno spaccato della società americana ante e dopoguerra, con riferimento alle tematiche razziali, politiche e di costume.Chi sono i Quintorigo. Sono senza dubbio uno dei gruppi musicali piu’ originali e interessanti degli ultimi anni, che emerge con prepotenza ed intelligenza nell’ asfittico mondo musicale italiano, dimostrando che non esistono barriere tra i diversi generi musicali. Mostrando rare versatilità e capacità strumentali, i Quintorigo si permettono di shakerare suoni e generi musicali: classico, rock, jazz, punk, reggae, funky, blues, in un continuo gioco tra musica e voce il cui risultato e’ come un cielo sereno da cui improvvisamente arriva un temporale. Archi che diventano chitarre elettriche, distorte e violente, per poi tornare alle sonorità originarie, sassofoni indemoniati ma allo stesso tempo melodici, il contrabbasso che sostiene con una ritmica decisa e la voce che incornicia i suoni spaziando sulle più diverse timbriche. Questo è ciò che contraddistingue in modo inequivocabile ed ineguagliabile i Quintorigo, facendo della loro musica un marchio di fabbrica: il sound Quintorigo. La singolarità dei suoni, strumentali e vocali, in una riuscitissima commistione tra generi musicali piu’ diversi, insieme all’ originalità dei testi, offrono una combinanza che non permette di annoiarsi all’ ascolto. Nel corso degli anni i Quintorigo hanno maturato una grande esperienza live, calcando palchi in ogni angolo della penisola. Nel loro palmares troviamo: 1° posto ad Arezzo Wave 98; Premio della Critica e Premio come Miglior Arrangiamento al Festival di Sanremo ’99; vincitori del Premio Tenco ’99 come miglior opera prima; Premio come Miglior Arrangiamento al Festival di Sanremo 2001. Numerose anche le partecipazioni a festival, rassegne e manifestazioni come il Concerto del 1° Maggio in Piazza San Giovanni a Roma, Umbria Jazz, il Premio Ciampi, il Premio Recanati, il Mittlefest di Cividale del Friuli, il Premio Tenco e Musicultura a Macerata, solo per citarne alcuni. A queste si affiancano delle collaborazioni dagli esiti geniali con artisti come: Roberto Gatto, Franco Battiato, Enrico Rava, Antonello Salis, Carmen Consoli ed Ivano Fossati. I Quintorigo hanno inoltre contribuito alla causa sostenuta da AMREF, effettuando diversi concerti in cui si sono raccolti fondi e si e’ divulgata l’ attivita’ della organizzazione umanitaria. Un’altra realta’ impegnata nel sociale a cui sono vicini i Quintorigo e’ Greenpeace, che li ha visti tra l’altro protagonisti per la festa di compleanno per i vent’anni di attività dell’associazione con un incredibile concerto durante la Notte Bianca a Roma. All’attivo dei Quintorigo sei cd: Rospo (1999), Grigio (2000), In Cattivita’ (2003), Il Cannone (2005) e Quintorigo play Mingus (2008), oltre al Best ‘Le Origini’ (2009) di recente pubblicazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet