I love you: denunciato


MODENA, 12 AGO 2009 – Muri sicuri a Modena e dintorni grazie alla follia leghista di mezza estate. Un ragazzino (minorenne, incensurato, italiano, innamorato eccetera) scrive con lo spray le iniziali sue e della sua morosa su un muro (non storico) della frazione San Damaso. La polizia, in osservanza dell’articolo 639 del codice penale, modificato con legge 94 del 15 luglio 2009 (il famoso “pacchetto sicurezza” del leghista Maroni), lo denuncia per deturpamento e imbrattamento di cose altrui. Il ragazzino è stato “beccato” la scorsa notte da una volante della polizia nella frazione di San Damaso (quindi non in centro storico, ma sul muro di una colonnina Enel). Aveva ancora la “pistola fumante”: le mani sporche di vernice blu, la stesa con cui aveva appena scritto due lettere iniziali, ‘E+R’, per immortalare il legame con sua ragazza. La scritta era stata realizzata con due diversi colori. In una busta di plastica del giovane i poliziotti hanno trovato addirittura altre quattro bombolette spray che sono state sequestrate. Il writer stesso ha confessato di aver pensato alla scritta per fare un regalo alla fidanzata. Il giovane è stato poi affidato alla madre, arrivata nel frattempo in questura.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet