I consumatori dei prodotti IV gamma


I prodotti di IV gamma (ovvero insalate, altri ortaggi o frutta pronti all’uso) rappresentano oggi un prodotto che richiama ancora e più che mai l’interesse del consumatore poiché risponde alle esigenze di praticità e di comodità. Le abitudini di consumo sono però differenti nel consumatore di Italia, Germania e Regno Unito. A dirlo sono i numeri dello studio “ Tendenze internazionali nel mercato della IV gamma: un mercato in evoluzione” che Nomisma ha realizzato in collaborazione con Newbusinessmedia per Fiere di Parma. Secondo l’analisi, l’Italia si attesta alla guida i consumi pro capite di insalate IV gamma nei principali paesi europei: 1,6 kg nel 2013 (poco meno del 3% sul totale delle vendite di ortaggi) a fronte di 1,4 kg nel Regno Unito e 0,5 kg in Germania che rappresentano così interessanti mercati di sviluppo. Sempre a livello di consumi, a rendere appetibile il settore della IV gamma in generale non solo l’ attenzione al mangiare sano che in 5 anni ha fatto registrare aumenti dei consumi di prodotti biologici del 65% o la tendenza a combattere costantemente con la bilancia (un italiano su due, si dichiara sostanzialmente a dieta), ma anche la composizione familiare che vede per single e le famiglie dual-career la comodità come un driver fondamentale. Se a guidare le scelte di acquisto del consumatore italiano nell’acquisto della IV gamma sono così la comodità e la praticità, prezzo basso o promozione sono invece i key buying factor prevalenti sia nel mercato Uk (51% sceglie soprattutto in base al tali fattori) che in quello tedesco (47%). L’identikit del consumatore di IV gamma, in base alla ricerca, è chiaro: single/famiglie con figli, famiglie dual career dove comodità e praticità (principale motivazione di acquisto di tali prodotti soprattutto in Germania) del prodotto soddisfano le esigenze del consumatore. Anche le occasioni di acquisto diversificano i paesi del pannel. Nel Regno Unito la diffusione di tali prodotti è certamente molto elevata: il 90% delle famiglie ha acquistato in almeno 1 occasione un prodotto di quarta gamma (insalate, altri ortaggi o frutta pronti all’uso); la propensione all’acquisto in Germania coinvolge il 73% delle famiglie mentre in Italia si “ferma” al 64%. Se la diffusione di tali prodotti è maggiore nel mercato inglese, l’Italia è il paese in cui è più elevata la quota di famiglie in cui si consumano prodotti di quarta gamma ogni settimana (oltre il 40%). Quali prospettive dunque per la IV gamma? Positive, soprattutto se vi sarà capacità di continuare ad innovare; nel medio periodo, in particolare, sono previste in crescita soprattutto le vendite di frutta di IV gamma (nel Regno Unito e in Italia) ma anche quelle relative a insalate e altri ortaggi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet