I commissari di Cpl, Legacoop: “Positivo”


CPL CONCORDIA ha ricevuto odierna dalla Prefettura di Modena il provvedimento ufficiale di nomina di due Commissari straordinari, il Prof. Varazzani e il Prof. Ing. Filippi. I Commissari saranno incaricati della gestione straordinaria e temporanea di sei mesi di tutti i rapporti contrattuali con i soggetti pubblici di cui CPL CONCORDIA è titolare. Si tratta di figure di elevata qualità professionale che potranno certamente integrarsi con la struttura esistente e mettere a frutto le loro competenze per la prosecuzione delle attività di CPL e per il mantenimento dei posti di lavoro.

«La decisione del prefetto di Modena, Michele Di Bari, assunta in accordo col presidente dell’Autorità anticorruzione Raffaele Cantone, di procedere al commissariamento degli appalti pubblici di CPL Concordia, va accolta positivamente. Si consentirà così la prosecuzione dell’attività industriale della cooperativa tutelando i posti di lavoro»: lo dichiarano i presidenti nazionale, dell’Emilia-Romagna e di Modena di Legacoop, Mauro Lusetti, Giovanni Monti e Lauro Lugli. «Ora bisogna guardare avanti: oltre ai cantieri in atto – proseguono Lusetti, Monti, Lugli – per vivere la cooperativa ha necessità di acquisire nuove commesse e questo è possibile solo a condizione del reintegro di CPL nella white list. Siamo convinti che CPL abbia fatto tutti i passi necessari per imprimere una svolta netta alla cooperativa, cambiando in toto il gruppo dirigente, affidando la presidenza a Mauro Gori, inserendo persone esterne all’interno del Cda e affidando l’organismo di vigilanza all’ex magistrato Vito Zincani. Se, tuttavia, questo risultasse insufficiente, chiediamo che vengano indicati alla cooperativa quali altri passi debba fare per tornare nella piena operatività».

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet