I 70 anni di Romano Prodi


© TelereggioREGGIO EMILIA, 9 AGO 2009 – L’anno scorso era in vacanza in Sicilia, due anni fa in Toscana. Ma per i 70 anni Romano Prodi è ritornato a casa, sul nostro appenino, nel castelletto di famiglia, a Bebbio di Carpineti. Una tradizione che questa volta ha voluto rinnovare, con la consueta pedalata mattutina e il pranzo con amici e parenti.Lontano dal palcoscenico della vita politica italiana dalla caduta del suo governo, nel gennaio 2008, il Professore, da settembre dello scorso anno ha avuto l’incarico dal segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, di presiedere l’organizzazione delle missioni di pace in Africa. ‘Ed è proprio questo – ha detto il giorno del suo 70esimo compleanno – l’impegno più grande, il più delicato e difficile’. L’ultimo incontro con Ban Ki-Moon è stato qualche giorno fa a New York, per discutere il rapporto consegnato dallo stesso Prodi negli ultimi mesi sugli equilibri geopolitici del continente africano. Il documento sarà discusso in autunno dall’assemblea dell’Onu. ‘La priorità, al momento è dare forza all’Unione africana – ha detto l’ex presidente del consiglio – perché serve unità, senza la quale non ci può essere progresso e sviluppo. Ma purtroppo ci sono ancora molte divisioni e differenze di opinione’.Romano Prodi ha ricevuto gli auguri affettuosi, tra gli altri, del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dal vicepresidente del senato Vannino Chiti e dall’amico, ex cancelliere tedesco, Helmut Kohl. ‘Ma niente festa quest’anno – ha detto – al massimo si riflette. Poi, se ci sarò ancora, vedremo per gli ottanta’.Auguri presidente.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet