Hera, volano ricavi e utile Deciso l’aumento di capitale


BOLOGNA, 29 AGO. 2013 – Semestrale positiva per la multiutility Hera, che ha archiviato i primi sei mesi dell’anno con un utile netto a quota 172,9 milioni di euro, il 115,3% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nello specifico l’incremento assoluto, pari a 92,6 milioni di euro, è da imputare alla performance di Hera pari a 1,6 milioni (+2%), all’integrazione di AcegasAps (consolidata dal primo gennaio 2013) per 16,2 milioni e a ricavi non operativi per 74,8 milioni. La posizione finanziaria netta dell’utility ha raggiunto quota 2.745,8 milioni dai 2.216,6 milioni al 31 dicembre 2012. L’aumento è stato causato dal consolidamento del debito di AcegaAps.In crescita anche i ricavi passati a 2429,4 milioni, il 5,7% rispetto a un anno fa. L’Ebitda è salito del 24,5% a quota 445,3 milioni mentre il risultato operativo si è attestato a 246,6 milioni (+19,7%).Il consiglio di amministrazione di Hera ha dato anche il via libera all’aumento di capitale fino a 80 milioni di euro. Si tratta di una ricapitalizzazione che è funzionale all’ingresso nell’azionariato del Fondo strategico italiano, l’Fsi

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet