Hera vince gara energia per undici regioni


Dal 1° gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2018 Hera Comm, società di vendita del Gruppo Hera, gestirà il servizio di energia elettrica di salvaguardia in undici regioni: Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Marche, Umbria, Sardegna, Campania, Abruzzo, Calabria e Sicilia, che corrispondono a sei lotti di assegnazione nella gara nazionale indetta dall’Acquirente Unico.

Si tratta in totale di circa 45.000 punti di fornitura da servire in salvaguardia, per circa 2,2 TWh di energia complessiva. Il fatturato annuo derivante dalla gestione di questo servizio è stimato pari a circa 500 milioni di euro, oltre 50 milioni in più ogni anno rispetto al periodo precedente, e determinerà un significativo miglioramento dei risultati del Gruppo Hera nell’area commerciale elettrica sia a livello di margine operativo lordo (che nel 2015 è stato pari a 65 milioni di euro) sia di utile operativo.

Il servizio di fornitura di elettricità in regime di salvaguardia, che Hera Comm gestisce dal 2009, riguarda le pubbliche amministrazioni e quelle imprese con più di 50 dipendenti o più di 10 milioni di euro di fatturato o che usufruiscono di elettricità in media tensione e che non hanno ancora scelto un fornitore sul mercato libero o che transitoriamente ne sono sprovviste.

Hera Comm ha vinto la gara per il servizio di salvaguardia in queste 11 regioni in virtù di un’offerta economica vantaggiosa. Un risultato importante, che si aggiunge alla recente aggiudicazione del servizio di default del gas naturale per i clienti finali nel periodo 1 ottobre 2016 – 30 settembre 2018 in altrettante regioni (Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Toscana, Marche, Umbria, Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia).

Il Gruppo Hera si conferma quindi un player energetico protagonista nel panorama italiano, con oltre 2,1 milioni di clienti energy serviti e un posizionamento a livello nazionale al 5 posto nella vendita di energia elettrica (con oltre 9,6 TWh di elettricità venduta nel 2015) e al 4 posto nella vendita gas (con circa 3,4 miliardi metri cubi di gas venduto).

Stefano Venier, Amministratore Delegato del Gruppo Hera, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di aver vinto questa gara, così come già quella per il default gas, in quanto rappresenta un passo importante nel percorso di sviluppo dei nostri servizi commerciali. L’esperienza maturata negli scorsi sette anni in questo settore ci consentirà di poter offrire a imprese e PA la nostra professionalità e competenze nella gestione di un’importante quota di mercato di clientela energy in tutta Italia.”

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet