Hera-Renault: un’intesa per la mobilità elettrica in ER


BOLOGNA, 8 SET. 2011 – Hera e Renault insieme per lo sviluppo della mobilità a zero emissioni in Emilia-Romagna. La multiutility emilano-romagnola e il gruppo francese hanno siglato un protocollo con l’obiettivo di mettere a punto soluzioni in grado di favorire la diffusione dei veicoli elettrici sul territorio. Nel dettaglio – spiega una nota – le due società si impegneranno, tra le altre cose, a coinvolgere aziende ed enti nelle sperimentazioni, in atto a Modena e Imola, sull’uso dell’auto elettrica, a studiare servizi integrati a supporto della mobilità elettrica e a sperimentare nuove soluzioni di mobilità pubblica e privata, come il car sharing elettrico, e di soluzioni più ecologiche per il trasporto di merci, come il van sharing elettrico. "La collaborazione avviata con Hera rappresenta per noi un’ulteriore importante tappa nel percorso che stiamo compiendo per lo sviluppo dei veicoli elettrici – ha dichiarato Jacques Bousquet, presidente di Renault Italia -. Il protocollo d’intesa siglato con Hera, fra le società leader nel settore energetico, é un’importante occasione per favorire la diffusione dei veicoli elettrici in Emilia-Romagna". Quanto ad Hera, osserva il suo presidente Tomaso Tommasi Vignano, l’azienda "guarda con grande attenzione alla mobilità elettrica con l’obiettivo di fornire ai nostri clienti un servizio sempre più completo e – conclude – allineato alle aspirazioni di chi desidera testare una forma di mobilità a bassissimo impatto ambientale e assai economica". Ma l’azione di sensibilizzazione sulle buone pratiche a favore dell’ambiente e della salute messa in campo da Hera non finisce qui. "La raccolta differenziata paga" é infatti lo slogan della quinta edizione dell’iniziativa promossa dalla multiutility a Bologna domenica dalle 9.30 alle 19. Protagonisti della raccolta, in uno stand allestito al centro commerciale Vialarga, saranno oli esausti, cellulari e batterie. I cittadini che porteranno i loro rifiuti – spiega una nota – avranno sconti sulla spesa, ed Hera regalerà una tanichetta a chi porta l’olio esausto. Verranno inoltre raccolti i farmaci che non si usano più grazie alla collaborazione con l’Associazione nazionale tumori (Ant) e con Last minute market.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet