Hera, opa Acegas-Aps, raggiunti i 2/3


BOLOGNA, 18 FEB. 2013 – Offerta pubblica obbligatoria totalitaria di acquisto e scambio di azioni ordinarie AcegasAps spa da parte di Hera ha raggiunto i due terzi del capitale sociale del gruppo triestino-patavino. La notizia, annunciata da Hera, conferma dunque che l’ultimo giorno utile per l’adesione all’Opa resta il 27 febbraio.A venerdì scorso risultano infatti raccolte 3.075.957 adesioni. Hera S.p.A., pertanto, ha raggiunto una partecipazione pari al 68,5%, e quindi più dei due terzi, del capitale sociale di AcegasAps. Il Documento di Offerta è consultabile agli indirizzi www.gruppohera.it, www.gruppo.acegas-aps.it e www.sodali.com.Il piano quinquennale della multiutility ha l’obiettivo di crescere nei settoroi di punta. Hera, oggi, è prima in Italia nel trattamento dei rfiuti, seconda usl mercato dell’acqua e terza per vendida di gas ai suoi clienti. I margini, dopo, l’acquisizione, dovrebbero salire dai 645 milioni del 2011 ai 990 del 2016, di cui 25 milioni legati alle possibili sinergie con Acegas-Aps e 54 milioni dalle nuove gare sul mercato della distribuzione del gas. La crescita maggiore sarà nelle reti, dove i margini dovrebbero salire per 174 milioni di euro, seguiti dai rifiuti con 137 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet