A Hera l’80% di Aliplast


È stato perfezionato oggi a Bologna l’acquisto da parte di Herambiente, società del Gruppo Hera leader in Italia nel trattamento e recupero dei rifiuti, di un ulteriore 40% delle azioni di Aliplast, primaria realtà nazionale nella raccolta e riciclo della plastica e conseguente rigenerazione.

Con questa operazione, che fa seguito al primo passaggio effettuato il 3 aprile 2017, la quota azionaria di Aliplast detenuta dal Gruppo Hera sale all’80%. Come previsto dall’accordo vincolante firmato dalle parti a gennaio, il restante 20% delle azioni sarà rilevato entro giugno 2022.

L’importo versato da Herambiente per l’acquisto dell’ulteriore 40% di Aliplast è pari a 51,8 milioni di euro, comprensivi del contributo incassato quale impresa energivora e della componente di earn-out per aver raggiunto puntuali risultati incrementali a livello di margine operativo lordo nel 2016. L’acquisto è avvenuto mediante l’utilizzo di risorse proprie.

Poiché la maggioranza azionaria è ora detenuta dal Gruppo Hera, è stata modificata la governance di Aliplast.
In particolare, l’Assemblea dei Soci di Aliplast, riunitasi subito dopo il perfezionamento dell’acquisto dell’ulteriore 40% da parte di Herambiente, ha deliberato un ampliamento del Consiglio di Amministrazione da cinque a sette componenti, quattro di emanazione del Gruppo Hera e tre di Aligroup. Il nuovo CdA così composto, nella prima seduta che ha avuto luogo sempre in data odierna, ha nominato Carlo Andriolo e Roberto Alibardi, rispettivamente, Amministratore Delegato e Presidente della società.

Con l’acquisizione di Aliplast, che si va ad aggiungere alle operazioni complementari concluse nel 2015 e nel 2017 con la trevigiana Geo Nova e le toscane Waste Recycling e Teseco, il Gruppo Hera ha così consolidato la propria presenza sul mercato con un elemento distintivo, unico e concretamente in linea con i principi dell’economia circolare. Un elemento che permette di offrire ai clienti soluzioni affidabili e sempre più integrate, in grado di far completare e chiudere il virtuale cerchio della sostenibilità: dal ritiro e trattamento dei rifiuti plastici derivanti dagli scarti e dagli sfridi di produzione, fino alla rigenerazione di nuovi prodotti.

 

Proprio per le sue specificità, Aliplast è stato uno degli elementi qualificanti per l’ammissione del Gruppo Hera nel programma internazionale CE100 della Fondazione Ellen MacArthur, che coinvolge le principali 100 aziende al mondo capaci di distinguersi per l’impegno nella transizione verso un’economia circolare.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet