Hera, Forlì dice no all’espansione


Il consiglio comunale di Forlì ha espresso parere negativo a una ulteriore espansione di Hera, tramite fusione, in Friuli-Venezia-Giulia. La decisione, presa all’unanimità, si accompagna alla delibera, assunta sempre nella stessa seduta, con la quale alla scadenza del patto di sindacato fra i soci pubblici (il 31 dicembre), il comune di Forlì non intende procedere al rinnovo, liberando la propria quota azionaria da ogni vincolo. Ne ha dato notizia sulla sua pagina Facebook il sindaco Roberto Balzani. “Non si tratta di una presa di posizione ideologica, isolata o elettorale – precisa Balzani, aggiungendo che la stessa decisione di uscire dal patto di sindacato di Hera è stata dichiarata anche dal sindaco di Ferrara – L’amministrazione ha sempre tenuto ferma questa linea, con il consenso della cittadinanza e di tutte le forze politiche. Non è stato facile, anche perché ciò ha imposto all’ente locale di elaborare una propria visione alternativa dei servizi pubblici locali. Cosa che abbiamo fatto, in accordo con i comuni del circondario e con altre città dell’Emilia-Romagna. Si tratta credo – conclude Balzani – di una delle svolte più marcate del quinquennio. L’averla compiuta con il pieno sostegno di tutti, è motivo di grande soddisfazione”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet