Hera, energia verde per la fabbrica di bioplastica


Uno stabilimento per la produzione di bioplastiche che verrà alimentato con energia pulita. E’
quello della Bio-on che nascerà entro la metà del 2018 a Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna, grazie a un accordo con il Gruppo Hera, multiutility che opera nei settori ambiente,
energia e idrico. Lo stabilimento Bio-on produrrà bioplastiche Phas grazie ad un investimento di 15 milioni di euro e darà lavoro a circa 40 persone. L’impianto sorgerà su un’area di 30 mila metriquadri, di cui 3.700 coperti e 6 mila edificabili, e avrà una capacità produttiva di mille tonnellate all’anno espandibile rapidamente a 2 mila. Sarà dotato di laboratori di ricerca per sperimentare e sviluppare nuovi tipi di bioplastica Phas, utilizzando come materia prima scarti agricoli e agro industriali. Il Gruppo Hera metterà a disposizione del nuovo stabilimento di Bio-on energia elettrica prodotta ed autoconsumata, energia termica sotto forma di vapore ed energia frigorifera. L’investimento complessivo da parte di Hera servizi energia è di 2,4 milioni di euro. In una nota, Bio-on spiega di aver “sostanzialmente raggiunto i principali obiettivi fissati dal proprio piano industriale presentato il 22 novembre 2016 per l’esercizio 2017”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet