Haworth, un mese per decidere la cassa integrazione


28 OTT. 2011 – Il gruppo Haworth ha ancora un mese di tempo per verificare le proposte di cassa integrazione per gli stabilimenti di Imola e San Giovanni in Persiceto. E’ questo è l’esito del tavolo che si è svolto ieri in Regione e che è stato riconvocato il prossimo 23 novembre.La proprietà ha avanzato l’ipotesi di cassa integrazione straordinaria per cessazione stabilimento per due anni per il centinaio di lavoratori dello stabilimento di Imola, e di un anno di cassa integrazione per ristrutturazione o crisi per i circa 120 dipendenti di San Giovanni in Persiceto.Quattro sono gli aspetti che verranno valutati in questo mese: verifica con il ministero allo Sviluppo economico sulla concreta possibilità di accoglimento della richiesta di cassa integrazione; modalità e criteri di scelta dei lavoratori da porre in mobilità a San Giovanni in Persiceto qualora, al termine degli ammortizzatori sociali disponibili, permangano esuberi; infine, modalità tecniche della rotazione nel periodo di ricorso alla sospensione dal lavoro per cassa integrazione, e difesa del reddito dei lavoratori.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet