Guidi: la strada è la ricerca


Nel 1990 il muro di Berlino era caduto da poco, il mondo stava cambiando. In quell’anno nacque la Facoltà di ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Allora contava 1090 studenti, oggi vanta invece oltre 2700 iscritti, due scuole di dottorato, un bilancio da oltre 4 milioni e un tasso di occupazione post laurea prossimo al cento per cento. Un’eccellenza del territorio che porta il nome di Enzo Ferrari, il quale ha creduto molto nello sviluppo del dipartimento che oggi celebra 25 anni alla presenza del governatore Bonaccini, del sindaco Muzzarelli e del ministro alla Sviluppo economico Federica Guidi la quale ha tenuto una lectio magistralis su come tornare a essere competitivi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet