Guglielmo Marconi, cent’anni di wireless


BOLOGNA, 9 DIC. 2009 – Il 10 dicembre 1909 Guglielmo Marconi veniva premiato con il Nobel per la Fisica. Il telegrafo senza fili fu l’invenzione che gli valse il riconoscimento. Il 10 dicembre 2009, a distanza di cento anni esatti, a Bologna si inaugura una mostra in cui sarà possibile ripercorrere la storia delle sue ingegnose scoperte. All’interno dell’esposizione si potrà infatti interagire con dispositivi come il telegrafo Morse, il detector magnetico e quello a cristallo di carborundum.Strumenti d’epoca, pannelli illustrativi, animazioni, video e grafici multimediali, caleranno i visitatori in un’atmosfera da primi anni del 900, per poi riportarli nel 21/o secolo, per dare l’idea di come le intuizioni di Marconi sono la struttura portante del comunicare quotidiano senza fili. Non a caso “pioniere del wireless” è il titolo del documentario dedicato alla biografia dell’inventore e che verrà proiettato in anteprima nazionale Sabato 12 dicembre alla Cineteca di Bologna. “La mostra rappresenta il ‘clou’ delle feste nella nostra provincia per il centenario del Nobel, iniziato il 25 aprile”, ha detto, presentandola, l’assessore ai Beni Artistici di Bologna, Luciano Sita. “Questa esposizione, a cui abbiamo contribuito con 450.000 euro – ha proseguito Alberto Ronchi, assessore regionale alla Cultura – è la dimostrazione che avevamo tutti gli strumenti per intervenire anche senza una legge regionale ad hoc, come qualcuno chiedeva. I buoni risultati si ottengono con la rete tra gli enti locali”. Sempre domani verrà inaugurato il restyling del mausoleo dello scienziato a Pontecchio di Sasso Marconi. Sono stati puliti i paramenti murari in arenaria, realizzato un nuovo impianto di illuminazione e la pavimentazione del piazzale. Costo dei lavori: 184.204 euro, di cui 150mila della Regione, ha sottolineato Ronchi.Venerdì Marconi sarà celebrato ufficialmente anche in Campidoglio a Roma, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet