Gruppo Garofalo acquisisce Casa di cura del prof. Nobili


Il Gruppo Garofalo, attivo nel comparto della sanità privata, ha acquisito la ‘Casa di Cura Prof. Nobili’ di Castiglione dei Pepoli, in provincia di Bologna. L’operazione, supportata dalla banca d’affari internazionale Alantra – si legge in una nota – arriva a cinque mesi dall’acquisizione della ligure ‘Fides Medica’. L’inserimento nel suo portafoglio della struttura di Castiglione dei Pepoli, va a consolidare la presenza del Gruppo Garafolo in Emilia-Romagna dove controlla il complesso ospedaliero Hesperia Hospital di Modena. La ‘Casa di Cura Prof. Nobili’ svolge funzioni di ospedale per il territorio, possiede 86 posti letto e dispone di due divisioni, una destinata alla medicina e lungodegenza, l’altra alla chirurgia. Presente anche una sala per la dialisi con 6 posti letto ed un Punto di Primo Intervento, riconosciuto e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna. La struttura ha un organico di oltre 150 unità tra dipendenti e liberi professionisti, fattura circa 10 milioni di euro ed ha un margine operativo lordo di circa 1 milione e mezzo di euro. Il Gruppo Garofalo, fondato nel 1957 è oggi proprietario di 25 strutture sanitarie e socio-assistenziali collocate in 6 regioni italiane – Lazio, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto, Toscana e Liguria – con oltre 2.500 posti letto e 4.500 collaboratori, tra dipendenti e liberi professionisti.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet