Gro, le sfide dell’internazionalizzazione


Grossi capitali e manager capaci per affrontare le sfide dell’internazionalizzazione anche dopo un passaggio generazionale. Il tema, assai caro agli imprenditori dei distretti industriali emiliano romagnoli, è stato affrontato nell’annuale conferenza promossa dalla GRO, la Global Restructuring Organization, associazione per lo studio dell’impresa e dei processi di ristrutturazione. Diversi gli imprenditori coinvolti tra cui l’ingegner Franco Stefani della System di Fiorano e Mauro Marchi della LiuJo di Carpi. Ospiti Elena Zambon presidente dell’omonimo gruppo farmaceutico e Oscar Farinetti, fondatore di Eataly e presidente di Fico, la Fabbrica italiana Contadina che inaugurerà il prossimo 15 novembre nell’area del Caab a Bologna.
Crescere dando continuità aziendale oltre la dimensione di impresa familiare è sfida non di poco conto per le realtà emiliana cresciute in maniera considerevole negli ultimi anni. C’è guarda ai mercati finanziari chi invece punta a formare internamente i manager del futuro. Dall’osservatorio di Ernest and Young emerge però che se i capitali si trovano a mancare sono invece i nuovi talenti, un problema per il 20% delle aziende intervistate.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet