Green e solidal, la firma delle Coop


Ridurre gli sprechi, i rifiuti e i consumi energetici e trasformare le eccedenze alimentari in risorsa per le persone in difficoltà. La sostenibilità ambientale della grande distribuzione organizzata da oggi avrà anche una certificazione. Si chiama “Carrello Verde” e prevede verifica e riconoscimento dell’impegno per la sostenibilità dei punti vendita aderenti ed è stato presentato a Ecomondo, la fiera sulla green economy in corso a Rimini. All’accordo quadro sottoscritto nel 2014 da Regione, Atersir e Legacoop Emilia Romagna in materia di rifiuti si aggiungono un marchio e le firme di Coop Adriatica, Estense, Nordest e Reno.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet