Greci di Parma annuncia la cassa integrazione per 120


Greci, industria alimentare di Ravadese (Parma), ha annunciato l’imminente ricorso alla cassa integrazione straordinaria per 120 dipendenti. “È la seconda procedura del genere nell’arco di due anni”, dicono Cgil Cisl e UIl. Alla prima, avviata a marzo 2012, seguì un”aspra vertenza sul criterio di rotazione tra i lavoratori coinvolti arrivata nelle aule del Tribunale di Parma. Anche per via di questo precedente, spiegano ora i sindacati, la notizia della nuova cigs “ha suscitato sconcerto tra i dipendenti”. Secondo i rappresentanti dei lavoratori, poi, in questo momento la cassa integrazione non ha giustificati motivi, visto che le produzioni procedono normalmente su tre turni, e si è lavorato anche nel periodo festivo. Per Cgil, Cisl e Uil “l’operazione potrebbe essere collegata alle trattative in corso da mesi per la cessione dell’azienda al Gruppo Fini-Conserve della Nonna, ed al conseguente piano di ristrutturazione industriale”. I sindacati hanno quindi deciso di riavviare la mobilitazione, con altre 20 ore di sciopero per le prossime settimane, le prime quattro martedì prossimo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet