Granitifiandre vince contenzioso per “Active”


Granitifiandre vince la controversia contro Ceramiche Gambarelli e Ceramiche di Siena: il tribunale di Bologna ha dato ragione all’azienda di Castellarano, condannando la controparte alle spese legali. Nodo del contendere, la piastrella che “respira” e che riusciva a eliminare parte dello smog presente negli edifici. Il contenzioso era nato nel 2009 quando il Gruppo Gambarelli aveva ritenuto Active, prodotto da Graniti, “in contrasto’ con i brevetti della piastrella Oxigena, lanciata sul mercato nel 2004. Al Cersaie del 2009 nello stand e nella sede di Castellarano della Graniti arrivò l’ufficiale giudiziario mandato dal tribunale per acquisire le piastrelle e fare gli accertamenti. La sentenza con cui il tribunale ha dato ragione alla GranitiFiandre è stata depositata il 18 novembre. “Esce così confermata – scrive in una nota Granitifiandre – la piena legittimità della produzione e commercializzazione della nuova linea di prodotti GranitiFiandre Active – Clean Air and antibacterical ceramic”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet