Granarolo porta in India il made in Italy


Granarolo S.p.A., il maggiore operatore agroindustriale del Paese a capitale italiano, dal 7 all’11 marzo sarà alla fiera Aahar di Nuova Delhi, importante manifestazione rivolta al mercato della Ristorazione e Ho.re.ca., con il partner commerciale European Foods India.

Qui presenterà una gamma completa di prodotti Made in Italy, destinati a questo mercato e formulati per soddisfare le richieste anche dei consumatori che mangiano solo vegetariano. Per questo Granarolo punta molto sul formaggio stagionato oltre 10 mesi ottenuto da solo latte italiano e sul gelato; entrambi i prodotti, oltre ad essere veri portabandiera dell’Italia, possono fregiarsi del bollino verde, che la regolamentazione di questo Paese rilascia solo ai prodotti pure vegetarian.

L’obiettivo atteso è di aumentare la notorietà e la penetrazione del marchio Granarolo in India e accreditare European Foods India come fornitore di riferimento di prodotti importati, autenticamente italiani, capace di generare valore per i clienti e il mercato locale con una proposta preferita per gusto e servizio.

Granarolo presenterà formaggi freschi e stagionati, panna, besciamella e il gelato.

“Abbiamo importanti richieste di prodotti italiani da parte dell’India, un paese di oltre un miliardo di abitanti, concentrati prevalentemente in grandi città tra le quali Delhi, Mumbai, Bangalore, Hyderabad e che si sono avvicinati negli ultimi anni alla grande tradizione della cucina italiana”, ha commentato il Presidente del Gruppo Granarolo Gianpiero Calzolari. “In European Foods India abbiamo trovato un distributore orientato a coniugare tradizione italiana e innovazione, con una buona base clienti fatta prevalentemente di grande catene della ristorazione, interessate ad avvicinare prodotti Made in Italy e un’ingredientistica italiana sicura e di qualità. Solo avendo alle spalle una filiera di allevatori e controllando l’intera catena produttiva, dalla stalla alla tavola, è stato possibile declinare i nostri prodotti sulle richieste più specifiche dei consumatori indiani. L’auspicio è di crescere su un mercato dalle forti potenzialità rappresentando il migliore Made in Italy. Stiamo lavorando la partecipazione a una missione istituzionale in India dal 26 al 28 aprile. La fiera Aahar e la missione saranno occasioni per stringere con questo straordinario paese sinergie importanti”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet