Gp d’Ungheria, pilota 19enne esordisce sulla Toro Rosso. Male le Ferrari


BUDAPEST, 24 LUG – Nella prima sessione di prove libere del Gp di Ungheria di Formula 1, la McLaren Mercedes di Heikki Kovalainen è stata la più veloce, con il tempo di 1’22"278.Il finlandese ha preceduto la Williams di Nico Rosberg e il compagno di squadra Lewis Hamilton. Poi il fresco vincitore di Germania Mark Webber (Red Bull), Kazuki Nakajima (Toyota) davanti al compagno di squadra Jarno Trulli, quindi le due Ferrari. Settimo Kimi Raikkonen, a 518 millesimi dal primo ma a meno di due decimi da Webber, ottavo Felipe Massa. Poi Fernando Alonso e il leader del mondiale Jenson Button.L’altro favorito, Sebastian Vettel della Toro Rosso, è 15/o subito davanti all’italiano Giancarlo Fisichella, su Force India.Le vetture che hanno girato di più sono state, ovviamente, le Toro Rosso. piazzandosi peraltro nelle ultime due posizioni della griglia virtuale, con lo spagnolo più indietro di tutti, a 1"950 dal leader. L’esordio di Jaime Alguersuari (42 i giri per lui, 37 per Sebastian Buemi), il più giovane pilota a indossare la tuta da F1 nella storia, a 19 anni e quattro mesi esatti, è avvenuto dopo aver potuto svolgere in precedenza solo due test aerodinamici in rettilineo a Vairano, e dunque senza un giro vero alle spalle. I primi sono avvenuti stamani all’Hungaroring (che conosce per esperienze in altre categorie), 15 giorni dopo l’ingaggio, come terzo pilota, nella scuderia che é cugina maggiore del team di Faenza, l’austro-britannica Red Bull. Che lo ha girato subito alla Toro Rosso, dopo il licenziamento di Sebastien Bourdais, per fargli fare esperienza nella massima categoria. Lo spagnolo nel 2008 è stato il più giovane campione della F3 inglese.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet