Giovani Lapam: “Spazio a idee innovative e supporto alle start up”


All’interno del Consiglio direttivo dei Giovani Imprenditori Lapam sono emersi i temi portanti da sviluppare nel corso del 2014, tenuto in considerazione che le imprese under 40 rappresentano quasi il 30% del totale delle imprese aderenti a Lapam. L’attenzione sarà posta particolarmente sui progetti di start up di impresa, creando una collaborazione e un contatto costante con gli incubatori presenti nelle due province di Modena e Reggio Emilia. Priorità verrà data all’innovazione di prodotto e di processo per cui Lapam sta mettendo a disposizione delle imprese soluzioni concrete.

 

 

Altro tema che verrà approfondito in ottica di sviluppo delle idee di impresa e dell’uscita dalla crisi è il crowdfunding, una formula che permette di coniugare progettualità con forme di finanziamento private, in cambio della compartecipazione. Il consiglio ha anche approvato l’idea di presidiare in modo capillare tutto il territorio creando occasioni di confronto con le nuove generazioni che si affacciano al mondo dell’impresa: ci saranno quindi tappe che si susseguiranno a partire dalla montagna per proseguire a copertura dell’intero panorama geografico. Sarà importante seguire e valutare, nell’ambito di export e internazionalizzazione, i mercati emergenti per i quali sviluppare possibilità di sbocco per le imprese associate a Lapam Confartigianato.

 

 

I giovani di Lapam non mancheranno poi di confrontarsi anche con realtà italiane al di fuori della Regione Emilia Romagna, sia per cogliere spunti interessanti di successo di impresa sia per confrontarsi con il mondo della scuola professionale che, soprattutto nelle regioni a statuto speciale, presenta grande simbiosi col mondo del lavoro. “Cercheremo di creare massimo coinvolgimento e più possibili occasioni di confronto -sottolinea Damiano Pietri, presidente del Gruppo Giovani Lapam – utili per stimolare le idee dei giovani imprenditori”.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet