Giovane cade in acqua nel Po, ancora disperso dopo 24 ore


20 LUG 2009 – Un giovane di 25 anni di origine polacca e residente a Brescello (Reggio Emilia) é ancora disperso dopo essersi tuffato nel Po ieri pomeriggio, all’altezza di Boretto, sempre nel Reggiano, insieme ad alcuni amici. E’ sparito nell’acqua nel pomeriggio, probabilmente trascinato dal risucchio prodotto dalle vicine idrovore dell’impianto di bonifica. Per cercarlo, sono intervenuti i vigili del fuoco di Guastalla e i sommozzatori di Bologna, oltre all’elicottero del 115.Il giovane era andato a rinfrescarsi al fiume. Verso le 15 ha deciso, insieme agli altri, di raggiungere a nuoto una spiaggetta a poche decine di metri dalla riva. Ma la corrente li ha traditi. Una ragazza del gruppo, anche lei polacca, è riuscita a raggiungere la spiaggia perché le sue grida sono state sentite da un pescatore di passaggio, che l’ha raggiunta riportandola a riva. Dell’amico, invece, nessuna traccia.CONTINUANO LE RICERCHE, condotte nell’impianto più a valle, Boretto 1, dal gruppo sommozzatori dei vigili del fuoco di Bologna. I sommozzatori hanno escluso che il corpo sia risalito più a monte.Il consorzio parmigiano ha fatto sapere che nel corso della giornata il livello del Po si è innalzato di circa 1,30 metri a causa delle piogge cadute nell’arco alpino. E che tutti i tubi di prelievo dell’acqua degli impianti di Boretto sono dotati di un cestello grigliato che impedisce l’aspirazione di corpi estranei, per cui si è subito esclusa la possibilità che il giovane potesse essere stato intrappolato in una turbina.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet