Già in 300 per Fico


In attesa di chiudere il contenzioso con i grossisti, e avviare a pieno regime il cantiere, si allunga l’elenco delle aziende candidate a trovare posto a Fico. “Con i miei collaboratori ho contattato più di 300 imprese in tutta Italia”, racconta Tiziana Primori, direttore di Coop Adriatica e vicepresidente di Eataly World. E non si tratta, assicura la manager coop, di imprese qualsiasi, perchè nella selezione si sta dando “grande attenzione alle eccellenze di tutte le filiere agroalimentari”, al centro di una quarantina di laboratori. Non solo. L’obiettivo è avere rappresentate nella Fabbrica italiana contadina “tutte le regioni” con le loro tipicità, coinvolgendo sia aziende piccole sia grandi”. Le aziende scelte per Fico (le manifestazioni d’interesse sono ancora aperte sul sito) non pagheranno un affitto vero e proprio, ma la formula prevista, spiega il direttore di Coop Adriatica senza rivelare troppo, prevede “collegamenti al fatturato che verra” espresso dentro” a Fico.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet