Generali, nuova sede direzionale a Bologna


BOLOGNA, 11 OTT. 2012 – All’interno dello storico Palazzo Generali di inizio ‘900 a Bologna, nella centralissima via Calzolerie,  Banca Generali ha inaugurato ieri la sua nuova sede direzionale. "In un momento di grande complessità come quello attuale – ha spiegato l’amministratore delegato di Banca Generali, Piermario Motta – un investimento di questa portata è un bel segnale sia per la città che per il sistema" bancario e finanziario. A Bologna, ha proseguito il numero uno dell’Istituto di Credito, "la presenza è già forte con 800 milioni di massa" amministrata, "quaranta consulenti e diecimila clienti. Abbiamo fatto questo investimento – ha concluso – perché" in un momento di crisi economica si registra una maggiore "necessità di essere vicini alla clientela" da seguire con attenzione "nel mondo della finanza". La sede bolognese di Banca Generali è distribuita su tre piani e su una superficie di quasi 1.500 metri quadrati. La rivisitazione della struttura rientra nella strategia di ricollocamento e concentrazione nelle migliori aree dei 178 punti operativi della società, distribuiti su 43 filiali bancarie e 135 uffici dei consulenti. Banca Generali complessivamente conta su 1.500 consulenti finanziari che gestiscono un patrimonio, allo scorso 30 giugno, superiore a 24,6 miliardi di euro.Banca Generali punta a chiudere il 2012 con una raccolta netta pari a "1,5-1,6 miliardi di euro – ha spiegato Motta – L’annosta andando molto bene. Al momento la raccolta netta è intorno agli 1,4 miliardi di euro, contiamo di raggiungere tra gli 1,5, gli 1,6 miliardi di euro, sempre in termini di raccolta netta" per il 2012. Nel primo semestre dell’anno, ha sottolineato l’ad, è stato registrato "un utile netto in crescita dell’80% sul primo semestre dell’anno precedente. Il Consensus degli analisti ci accredita, per l’intero 2012, un utile netto compreso tra i 115 e i 118 milioni di euro".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet