Gelo fino a domenica, il maltempo non dà tregua


MODENA, 17 DIC. 2010 – Il gelo che ormai da giorni affligge l’Italia oggi ha portato un po’ di neve anche nel modenese. Niente a che vedere con i fiocchi scesi sul versante adriatico dell’Emilia-Romagna, ma un episodio che comunque dà ragione alla Protezione Civile, che ha esteso fino a domenica l’allerta meteo sulla nostra regione. La colonnina di mercurio dell’Osservatorio Geofisico dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, posta in Piazza Roma, è scesa a -5.1 gradi e a -8.3 gradi presso il Campus universitario di Via Vignolese. Ma sembra che la situazione migliorerà nei prossimi giorni"Temperature di tutto rispetto, indubbiamente gelide e a cui eravamo poco abituati negli ultimi anni – afferma il metereologo dell’Osservatorio Geofisico Luca Lombroso – Non si tratta, però, di valori record, lo scorso anno fece proprio di questi giorni ancor più freddo. A dicembre si registrarono condizioni simili in particolare nel 2001 e 1996, mentre in un passato nemmeno troppo lontano era questa la normalità degli inverni modenesi". La morsa del freddo insisterà fino a domenica e solo per oggi probabilmente i modenesi vedranno anche un po’ di neve, ma poi il gelo si allenterà per il subentro di correnti miti da sudovest. Ancora una volta quindi assisteremo a grandi sbalzi termici: è questa, secondo gli esperti dell’Osservatorio Geofisico, la vera novità e anomalia dell’indiscutibile bizzarro periodo attuale.Situazione più critica, invece, nella provincia di Bologna, dove per la pulizia neve si è deciso di ricorrere anche ai mezzi di privati. Predisposti quindi complessivamente 218 mezzi per sgombero neve o spargimento sale (di cui 133 con contratti esterni), 130 cantonieri, 2000 tonnellate di sale da distribuire. Con le temperature sempre più basse, problemi anche per i senza tetto. Raccogliendo allora l’appello lanciato ieri dal direttore della Caritas di Bologna Paolo Mengoli, Confabitare, l’associazione dei proprietari immobiliari, ha messo a disposizione gratuitamente dieci appartamenti in città tra quelli momentaneamente vuoti, in attesa di essere affittati o venduti. Disagi anche in Romagna, pesantemente imbiancata nelle ultime ore. Perciò a Rimini, Riccione, Misano, Cattolica e Cervia le scuole resteranno chiuse fino a domani. A Rimini la notte scorsa è continuata l’attività antineve con 12 spazzaneve nei dintorni e 10 in città, mentre otto mezzi spargisale hanno sparso circa 100 tonnellate di sale dalle 19 di ieri fino alle 7 di oggi. In azione anche 20 squadre per la pulizia manuale. Fiocchi bianchi anche a Parma con il rischio gelate nella notte. In quella precedente, riferisce una nota del Comune, sono state sparse 124 tonnellate di cloruro di sodio e 62 di calcio cloruro per evitare che la neve si ghiacci.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet