Gara di vendita dell’Atcm, Atc Bologna fa ricorso


BOLOGNA, 8 APR. 2009 – L’Atc di Bologna ha avanzato ricorso al Tar chiedendo la sospensione degli effetti della gara per l’aggiudicazione del 49% di Atcm, l’azienda di trasporto locale modenese. L’annuncio è stato dato dal presidente della società bolognese Francesco Sutti, secondo il quale "ci sono i profili per impugnare la gara, la documentazione richiesta, la procedura e i connotati di tutte le aziende che compongono la cordata vincitrice rispetto alle leggi nazionale ed europee".La gara per il 49% è stata vinta da una cordata composta da Ratp, la società pubblica francese che gestisce il Metro, la Fer, l’azienda controllata dalla Regione Emilia-Romagna, la Compagnia Toscana Trasporti Srl e la Nuova Mobilità Scarl con un’offerta economica di 10,2 milioni contro quella di sette milioni presentata da Atc.Il ricorso viene notificato in queste ore ai soci di Atcm (Provincia e Comune di Modena) all’agenzia per la Mobilità di Modena e ai membri della cordata vincitrice. "Il peso dei profili di impugnazione – ha proseguito Sutti – sono tali da renderci confidenti che la magistratura provvederà alla sospensione del risultato dell’aggiudicazione".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet