G7, patto per la ricerca Eni-Unibo


Siglato un patto a margine del G7 ambiente di Bologna dall’ amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, e dal Rettore dell’Alma Mater Studiorum Universita’ di Bologna, Francesco Ubertini, presente il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. La durata dell’accordo è di tre anni, per un impegno di 5 mln di euro, sui temi della ricerca, della formazione e dello sviluppo sui temi dell’energia.
I lavori del G7 Ambiente a Bologna. Al tavolo rappresentanti di paesi Italia, Gran Bretagna, Germania, Giappone, Francia, Stati Uniti e Canada ai quali si sono uniti Cile, Etiopia, Maldive e Ruanda, invitati a partecipare al summitt.
Al Savoia Hotel Regency, sede del vertice dell’11 e 12, a fare gli onori di casa è il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti.Gli altri paesi presenti sono Gran Bretagna, con il capo delegazione Therese Coffey (Segretario di stato), Germania con la ministra dell’Ambiente e della sicurezza nucleare Barbara Hendricks, Giappone con il ministro Koichi Yamamoto, Francia con il ministro della Transizione ecologica e sociale Nicolas Hulot, Usa con il direttore dell’Agenzia per la protezione ambientale (Epa) Scott Pruitt e Canada con la ministra dell’Ambiente e del Cambiamento climatico Catherine McKenna. Presenti anche Karmenu Vella e Miguel Arias Cañete, i due commissari Ambiente e Clima dell’Ue

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet