Furto al Roxy Bar, indagato un collaboratore


BOLOGNA, 2 FEB. 2009 – Un collaboratore del Roxy Bar è indagato per il furto messo a segno nel centralissimo locale di Bologna. Sembra infatti che sia sua l’impronta lasciata da una scarpa nel luogo del colpo. I carabinieri, coordinati dal Pm Rossella Poggioli, hanno sequestrato all’uomo un paio di scarpe che ora saranno sottoposte ad esami, probabilmente da parte del Ris. E il sequestro ha reso necessaria l’iscrizione sul registro degli indagati del collaboratore del bar celebrato da Vasco Rossi in "Vita spericolata".  Nella notte tra giovedì e venerdì scorso, i ladri sono entrati nel locale passando dalle cantine. Hanno portato via quasi 40.000 euro, custoditi in un armadio in vista di alcuni pagamenti, una cinquantina di bottiglie di alcolici e un quadro di Filippo De Pisis, "Ragazzo sulla spiaggia", stimato circa 30.000 euro. I carabinieri della compagnia Bologna Centro hanno subito sentito i collaboratori, i dipendenti e gli ex dipendenti e tra di loro ci sarebbe il sospettato, un uomo con qualche precedente per reati contro il patrimonio. All’esame degli investigatori ci sono anche alcuni filmati girati da telecamere di sicurezza: quelle sotto i portici di via Rizzoli, che potrebbero avere ripreso i ladri prima o dopo il furto, e due posizionate nelle cantine del bar. I malviventi le hanno rivolte verso l’alto, ma potrebbero avere registrato qualcosa. Per i carabinieri, a compiere il furto sono state più persone, anche per la quantità di merce sottratta.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet