Furti d’identità e frodi creditizie in aumento


Osservatorio CRIF sui furti di identità e le frodi creditizie: secondo lo studio, nell’intero anno 2015 i casi verificatisi nel nostro Paese sono stati 25.300 e hanno determinato una perdita economica superiore ai 172 milioni di Euro, con una crescita dell’importo medio frodato. Per quanto riguarda nello specifico l’Emilia-Romagna, nel corso del 2015 sono stati rilevati 1.186 casi con un importo medio pari a 10.913 Euro. Entrando nel dettaglio delle province, il maggior numero di frodi è stato registrato nella provincia di Bologna, con 212 casi e un importo medio frodato pari a 10.161 Euro, seguita a ruota da Reggio Emilia, con 182 casi. È stata invece la provincia di Piacenza ad aver fatto segnare la crescita più consistente rispetto al 2014, con un eloquente +91,4%. Per quanto riguarda l’importo medio frodato, la provincia di Forlì-Cesena ha fatto segnare il valore più elevato in regione, pari a 17.732 Euro.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet