Fuga di gas in una scuola: 1500 evacuati, 20 intossicati


PARMA, 27 MAG. 2009 – L’Istituto Tecnico Commerciale Melloni di Parma, in viale Maria Luigia, è stato evacuato verso mezzogiorno per una fuga di gas. Una ventina di studenti sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore per accertamenti. La nube, la cui natura è ancora da identificare, si sarebbe sprigionata al quarto piano dell’istituto e alcuni studenti si sarebbero sentiti male con chiari sintomi di intossicazione: bruciore al naso, mal di gola, nausea e vomito. La preside dell’istituto, dopo i primi casi, ha subito ordinato l’evacuazione dell’istituto, compreso il vicino distaccamento del liceo scientifico Ulivi. Sono intervenuti Vigili del Fuoco, carabinieri, agenti della Polizia Municipale e sanitari del 118.Potrebbe essere stato il gas di refrigerazione (ammoniaca) di una macchinetta distributrice di alimenti e bevande, che si è diffuso a causa di un guasto al motore, a causare l’intossicazione. I vigili del fuoco hanno verificato l’agibilità della struttura, ma domani la scuola rimarrà comunque chiusa. In ospedale non hanno preoccupato le condizioni dei ragazzi che hanno avvertito i malesseri più seri, e che erano già stati trattati sul posto con cortisone, acqua e ossigeno. 29 in tutto gli intossicati portati all’ospedale, tutti già dimessi entro sera. Sono state complessivamente circa 1.500 – tra studenti, docenti e personale non docente – le persone evacuate dall’istituto e dal vicino distaccamento all’interno del liceo scientifico Ulivi, dopo la fuga della sostanza. L’allarme è scattato quando alcuni ragazzi che si trovavano nell’ala est dell’istituto hanno cominciato ad avvertire problemi di respirazione e bruciore agli occhi, sintomi che poco dopo hanno colpito anche qualche collaboratore scolastico.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet