FSI entra in Trevi con 101 milioni


Fondo Strategico Italiano S.p.A. e la società controllata FSI Investimenti S.p.A., da una parte, e Trevi Holding S.E. e l’Ing. Davide Trevisani, dall’altra parte, comunicano di aver sottoscritto in data odierna un accordo di investimento che prevede l’ingresso di FSI, in posizione di minoranza, nel capitale sociale di Trevi Finanziaria Industriale S.p.A., società con azioni quotate sul MTA di Borsa Italiana. Fondo Strategico Italiano entra in Trevi con un investimento di 101 milioni nell’ambito di un aumento di capitale da 200 milioni della società quotata in Borsa.

Trevi è un’azienda italiana (fondata a Cesena nel 1957); fa parte, insieme a Soilmec, Drillmec, Petreven e Trevi Energy del Gruppo Trevi, gruppo internazionale operante nell’ingegneria del sottosuolo e nella progettazione e produzione di macchinari e attrezzature specialistiche del settore e nella ricerca e perforazione di gas, acqua e petrolio, che conta oltre 6.000 dipendenti in oltre 40 paesi. La Holding Trevi – Finanziaria Industriale S.p.A. è quotata alla Borsa di Milano dal 1999, segmento Standard.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet