Franceschini Express, arriva il treno più veloce che c’è


REGGIO EMILIA, 21 MAG. 2009 – E’ in arrivo in Emilia il Franceschini Express. In prossimità del voto del 6 e 7 giugno, il segretario nazionale del Pd sta attraversando a ritmi sostenutissimi tutta l’Italia per cercare di far risalire la china al suo partito, chiamato alla prima vera prova elettorale dopo la bruciante sconfitta nelle poltiche di un anno fa. E domenica 24 maggio il treno con cui ha deciso di effettuare il suo tour farà tappa nella provincia di Reggio Emilia e a Modena. Bisogna solo sperare che non incappi in uno dei consueti ritardi delle ferrovie italiane, perchè la missione del successore di Veltroni è molto dura e il programma della giornata, di conseguenza, a dir poco serrato.Dario Franceschini sarà alle 9,30 alla stazione di Guastalla, dove incontrerà il candidato sindaco democratico Carlo Fiumicino. Dopo appena mezz’ora, però, è atteso a Novellara, nel piazzale della Stazione: l’aspirante primo cittadino Raul Daoli e tutta la squadra aspettano un suo saluto di sostegno e una sua opinione sui "maggiori temi nazionali all’ordine del giorno, quali la crisi economica, la risposta all’immigrazione crescente, la Riforma scolastica e i tagli alle amministrazioni locali". L’intera cittadinanza è stata inoltre inviata a stringere la mano del segretario, ma con tutta probabilità qualcuno rimarrà deluso, dato che alle 10,30 è previsto l’arrivo nella terza tappa: Bagnolo. Qui Franceschini parlerà – sempre per trenta minuti – in favore di Paola Casali, attuale assessore alle Politiche educative e culturali che ha deciso di puntare alla più alta carica comunale.Alle 11, poi, tutti allo stadio Giglio di Reggio Emilia, per sostenere la candidatura del primo cittadino uscente Graziano Delrio. Il numero uno dei democratici arriva in città pochi giorni dopo aver dichiarato che Antonella Spaggiari, ex Ds e ora in corsa come sindaco con l’appoggio dell’Udc, "ha fatto una scelta personale diversa e, di fatto, si e’ collocata da sola al di fuori del partito", rendendo così inutile una sua espulsione formale dal Pd. Franceschini considera Reggio un "luogo di buona amministrazione" e, forse proprio per questo motivo, ha deciso di trattenersi anche per un aperitivo e un incontro pubblico, che si terranno al Circolo Arci Pigal subito dopo l’appuntamento allo stadio. Ma il pranzo vero e proprio è in programma a Villalunga di Casalgrande alle 12,30. Con un contributo di 30 euro, sarà possibile mangiare insieme al segretario in una struttura coperta immersa nel verde del parco Secchia. E’ consigliata la prenotazione e per qualsiasi informazione si può chiamare il numero 0522 237901.Questo pranzo della domenica in perfetto stile emiliano non è però l’ultimo appuntamento a cui il segretario è chiamato a presenziare. Dopo il dolce e il caffè è infatti nuovamente atteso in carrozza, perchè il Franceschini Express si rimette in viaggio con destinazione Modena: ora di arrivo prevista le 15,50. Alla stazione ci sarà ad attenderlo Giorgio Pighi, sindaco in carica in quota Pd nonchè candidato del partito alle amministrative. Insieme si trasferiranno al parco Ferrari: per raggiungerlo è stata organizzata una biciclettata, ma non è dato sapere se i due vi prenderanno parte. Quello che invece è sicuro è che il numero uno Pd interverrà alle 16,30 nell’ambito della festa del partito, un appuntamento che prevede tra l’altro, dalle 15 alle 18, una serie di spettacoli e animazioni per bambini, tra cui burattini, clown, aquiloni e lunapark.Ed è qui che si concluderà la domenica emiliana di Dario Franceschini. Bologna sarebbe stata la prosecuzione naturale del suo mini-tour, ma la chiusura totale della stazione Centrale, dovuta all’istallazione del nuovo sistema di gestione computerizzato, gli darà modo di tirare il fiato e di raccogliere le forze per cominciare al meglio la penultima settimana di campagna elettorale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet