Fox Bompani, il 100%all’ad Enrico Vento


MODENA, 18 FEB. 2013 – Sembra più roseo il futuro della Fox Bompani. La storica azienda modenese, che da oltre 50 anni progetta e realizza elettrodomestici per la cottura, il freddo e il lavaggio, si trova al momento in regime di concordato con continuità aziendale. Sulla base del Decreto Sviluppo ha potuto congelare temporaneamente i suoi debiti, ma oggi è arrivata la notizia che il management ha preso il controllo della società, predisponendo un nuovo piano industriale. L’obiettivo è assicurare la continuità produttiva e superare la delicata fase di ristrutturazione del gruppo. Motore dell’operazione è l’amministratore delegato Enrico Vento, che ha rilevato il 100 per cento della Fox dalla famiglia Bompani attraverso la Urios, società nata lo scorso 25 gennaio e di cui è proprietario assieme al fratello. Con il nuovo piano, recita un comunicato dell’azienda, si intendono rilanciare le attività puntando sulla valorizzazione dei tradizionali punti di forza che hanno fatto di Bompani un gruppo conosciuto e apprezzato a livello nazionale e internazionale. Per rendere credibile il progetto è ora necessario incontrare banche e fornitori, che nel frattempo vengono ringraziati per la grande responsabilità e il sostegno offerto in questo momento delicato, al pari dei sindacati. La Fiom-Cgil definisce l’intervento di Vento “coraggioso e importante”, e riconosce all’amministratore delegato il merito di aver “salvato in extremis la situazione, evitando la liquidazione”. Il biennio che si apre, però, sarà una scommessa. Si attendono cambiamenti per ricostruire un’azienda diversa. E venerdì, in un incontro organizzato con i sindacati per illustrare i termini del nuovo piano industriale, si parlerà dei 170 lavoratori dello stabilimento di Ostellato, in attività almeno fino a marzo, e dei 35 della sede amministrativa di Modena, per cui la scorsa settimana è stata rinnovata la cassa integrazione a rotazione per altre 13 settimane.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet