Fotovoltaico, sfondata quota un gigawatt


BOLOGNA, 8 SET. 2011 – Un gigawatt di fotovoltaico: è lo storico traguardo tagliato in Emilia-Romagna, dove ormai è installato il 10% della potenza solare italiana. Una quantità di energia sufficiente a soddisfare il fabbisogno energetico di 340.000 famiglie. A elaborare questi dati elaborati è l’ufficio studi del Gruppo Ubisol, azienda riminese leader del fotovoltaico. A oggi in Emilia-Romagna risultano attivi 25.252 impianti fotovoltaici, per una potenza di 1.004 megawatt. In Italia, invece, le installazioni sono 270.363, per una potenza di 10.018 MW. L’Emilia-Romagna si conferma come una delle regine del solare italiano: la regione è terza per potenza installata, dietro Puglia (1.737 MW) e Lombardia (1.030 MW), ma anche per numero di impianti attivi dietro Lombardia (39.899) e Veneto (37.154). In media, in Emilia-Romagna nel 2011 vengono attivati 60 impianti fotovoltaici al giorno mentre tra il 2005 e il 2010 (dalla nascita del primo conto energia) erano stati installati impianti per una potenza totale di 223 megawatt. Nei primi nove mesi di quest’anno la potenza è quadruplicata, superando il traguardo dei 1.000 MW. E se si prendono in considerazione gli impianti fotovoltaici più grandi di ognuna delle nove province emiliano romagnole, sottolinea Ubisol, otto sono nati in questo scorcio di 2011. L’impianto di maggiori dimensioni in regione è stato attivato nel comune di Ferrara il 15 marzo, e ha una potenza di 11.248 chilowatt picco. L’impianto più grande della provincia di Bologna ha una potenza di 3.592 chilowatt picco e ha preso il via il 26 agosto nel territorio di Bentivoglio. Nella provincia di Forlì-Cesena l’impianto più potente, con 3.336 kWp, è partito a Longiano il 29 aprile. A Parma, nell’area del capoluogo, il 18 gennaio è stato attivato un impianto da 6.243 chilowatt picco. Nella provincia di Modena, l’installazione di maggiori dimensioni è situata a Guiglia, attiva dal 27 giugno con una potenza di 6.166 kWp. L’impianto più grande del Ravennate è stato inaugurato il 12 aprile a Massa Lombarda, con una potenza nominale di 4.720 kWp. E’ attiva dal 12 aprile la struttura fotovoltaica più grande della provincia di Reggio Emilia, 2.204 kWp, a Campegine. A Rimini, nel territorio del capoluogo, l’impianto di maggiori dimensioni, 1.766 chilowatt picco, è stato attivato a marzo. L’unico impianto da primato in una provincia che sia nato prima del 2011 è quello di Pontenure, il maggiore della provincia di Piacenza con 2.840 kWp, attivato nel luglio 2009. Anche a settembre 2011, poi, Ravenna si conferma come il territorio più solare, che vale un quarto del fotovoltaico dell’Emilia-Romagna: i suoi 3.161 impianti hanno una potenza nominale di 260 MW. Per avere un’idea delle dimensioni, basti considerare che nel Ravennate è installato più fotovoltaico che nell’intera Grecia. Nella classifica di potenza fotovoltaica tra le province, Ravenna (3.161 impianti per 260 MW) è seguita da Bologna (4.472 impianti per una potenza di 150 MW), Forlì-Cesena (2.970 impianti per 125 MW), Modena (4.405 strutture e 107 MW), Piacenza (1.576 installazioni e 95 MW), Ferrara (1.972 impianti con 95 MW), Parma (1.821 impianti e 70 MW), Reggio Emilia (2.862 installazioni e 61 MW) e Rimini (2.013 impianti per 36 MW).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet