Formula 1 formato ridotto: la BMW lascia


BERLINO, 29 LUG 2009 – La BMW lascerà il mondiale di Formula 1 alla fine del 2009. "Ieri abbiamo deciso di re-indirizzare in maniera nuova il nostro impegno nello sport motoristico", ha detto il numero uno della casa tedesca, Norbert Reithofer.L’annuncio è stato dato in una conferenza stampa indetta all’ultimo minuto nel grattacielo sede della Bmw, secondo quanto riferisce l’agenzia tedesca Dpa.Sempre secondo la stessa fonte, a determinare la decisione sarebbero stati gli insuccessi patiti in questa stagione da una scuderia che all’inizio correva per il titolo. Viene confermato che Bmw non si ritirerà dall’intera gamma degli sport motoristici ma solo dalla F1.Reithofer, ha dichiarato che alla base della decisione di lasciare la Formula Uno ci sono anche motivazioni ecologiste."Questo – ha detto Reithofer – è il logico passo compiuto sullo sfondo del riposizionamento strategico della nostra impresa. Ad essere premiante sarà sempre più anche una durevole sostenibilità ambientale sul lungo periodo. In ciò vogliamo avere un ruolo di modello". MASSA MIGLIORA Ancora buone notizie dall’Ospedale Aek di Budapest, dove da sabato è ricoverato Felipe Massa. Il pilota – ha fatto sapere la Ferrari – è stato sottoposto ad altri esami, che hanno confermato il continuo miglioramento delle sue condizioni. Massa parla e può stare in posizione seduta, è anche riuscito a compiere i primi passi e, in giornata, lascerà il reparto di terapia intensiva. Sotto il profilo clinico e radiologico "tutto procede per il meglio".Il pilota brasiliano – ha aggiunto la casa del Cavallino – "resterà ricoverato all’ospedale Aek per i prossimi giorni, fino a quando non sarà possibile trasportarlo altrove". Ieri il padre di Massa, Titonio, aveva detto che Felipe avrebbe lasciato domani Budapest per essere trasferito in una clinica di Parigi.Oggi pomeriggio a Budapest torna il presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo, che avrà così l’opportunità di salutare personalmente Felipe anche a nome di tutta la Ferrari e degli appassionati che continuano a mandare messaggi di auguri attraverso www.ferrari.com.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet